Sicurezza Sito Web: Come Rendere Sicuro Sito Web

sicurezza sito web come rendere sicuro sito

Sicurezza Sito Web: Come Rendere più sicuro Sito Web

Quando crei il tuo sito web, devi dare una profonda importanza alla sua sicurezza, che rappresenta un nodo fondamentale per il tuo successo.

Se il tuo sito web subisse un attacco hacker, potresti perdere tutto il tuo lavoro, o essere screditato nel mondo del web: meglio quindi pensarci subito e giocare di anticipo.

Perché rendere il tuo sito sicuro?

sicurezza sito come rendere sicuro sito web

Proteggere il tuo sito web è importante per evitare che i tuoi dati vengano persi, compromessi, condivisi in maniera inappropriata: ma cosa puoi fare per evitare questi spiacevoli inconvenienti?

Per fortuna i metodi per rendere più sicuro un sito web sono davvero molti, e qui li vedremo bene nel dettaglio.

Vedremo nello specifico:

  • Come rendere sicuro sito web
  • Come fare backup sito web
  • Quali plugin WordPress utilizzare per la sicurezza
  • Cos’è il protocollo HTTPS
  • Aggiungere la Privacy e Cookie Policy al tuo sito web
  • Come capire se un sito web è sicuro

Come rendere sicuro sito web?

Come Migliorare Sicurezza Sito WordPress 👨🏻‍💻 [ Guida 2024 ]

Hai creato e gestisci un sito web con WordPress?

In questo caso sarai contento di sapere che il codice sorgente è piuttosto sicuro, infatti viene controllato molto spesso da un team di professionisti, che tengono sempre aggiornato e migliorato il CMS.

Purtroppo, essendo un sito open-source, è però sempre esposto ad accessi di malintenzionati che cercano di carpirne le debolezze per fare breccia nei sistemi di sicurezza.

Quindi come rendere sicuro un sito web? 

Prima di tutto ricordati di proteggere sempre il tuo sito web con un nome e password difficili da indovinare: molti attacchi hacker partono proprio dalle pagine di login!

Ovviamente c’è molto altro dietro alla sicurezza di un sito web, e principalmente per rendere sicuro un sito è molto consigliato:

  1. Utilizzare username non semplice e password forte
  2. Cambiare spesso la password
  3. Eseguire backup periodici
  4. Utilizzare plugin specifici per la sicurezza, come All in One WP Security
  5. Disattivare o rimuovere i plugin che non utilizzi
  6. Integrare Privacy e Cookie di Iubenda su WordPress
  7. Aggiornare regolarmente il tuo sito web
  8. Aggiungere il tuo sito web a Google Search Console 
  9. Utilizzare il protocollo HTTPS
  10. Verificare periodicamente il livello di sicurezza del tuo sito web

Vediamo qualche passaggio più nello specifico!

Come eseguire Backup sito web WordPress

migliori plugin backup updraft

Un passo molto importante per imparare come rendere più sicuro sito web, è quello di eseguire backup periodici, proprio perché solo salvando i tuoi dati sarà più facile recuperarli in caso di hackeraggio o problemi vari.

Ma come fare backup sito web WordPress?

Quale plugin per backup utilizzare?

Io ti consiglio Updraftplus, da installare in pochi passaggi:

  • Dalla tua bacheca personale di WordPress, seleziona Plugin e Aggiungi Plugin
  • Digita Updraftplus nella barra di ricerca e seleziona il plugin corrispondente
  • Clicca infine su Installa e Attiva

Ora potrai effettuare diverse operazioni, tra cui impostare un backup automatico ma anche effettuarne uno in modalità manuale quando ti occorre. 

Con questo plugin potrai sempre ripristinare il tuo backup, in modo da non perdere i tuoi dati.

Come eseguire il Backup Sito WordPress [ Tutorial 2024 ]

Esistono molti plugin per backup WordPress, ma già se hai un web hosting sicuro come SiteGround, avrai già incluso nel tuo piano diversi backup automatici: fai caso a questa caratteristica quindi quando scegli il tuo web hosting!

Ti ricordo che più plugin hai, più il tuo sito web è lento, e inoltre avere troppi plugin rischi di rendere meno sicuro il tuo sito web, quindi presta attenzione anche a questo dettaglio.

Vuoi scoprire più nel dettaglio come fare backup di un sito web WordPress?

Ne parliamo in maniera più approfondita qui!

Plugin per la sicurezza: All in One WP Security

sicurezza sito web all in one

Con un sito WordPress, come abbiamo visto, è semplice effettuare un primo scudo ai fini della sicurezza, o meglio un materassone per l’atterraggio in caso di perdita di dati: impostare un backup automatico è la chiave per iniziare.

Ma di plugin per WordPress ne esistono davvero moltissimi, e ovviamente ce ne sono anche per quanto riguarda la sicurezza: per esempio uno dei migliori è All in One WP Security.

Ecco le caratteristiche principali del plugin All in One WP Security:

  • Ti avvisa se il nome utente e password sono poco efficaci, e ti invitano alla modifica
  • Blocca l’accesso degli utenti che effettuano più tentativi di accesso in poco tempo (puoi stabilire tu quanto far durare il blocco)
  • Ha un comodo strumento di sicurezza della password, che permette di calcolare il tempo stimato necessario per violarla
  • Ti permette di forzare le disconnessioni degli utenti dopo un periodo di tempo da te selezionato
  • Utilizza il controllo a due fattori per entrare nel pannello di gestione: esegui l’accesso tramite nome utente e password, ma in aggiunta dovrai inserire un codice inviato al tuo numero o alla tua mail (secondo tua indicazione)
  • È sempre aggiornato, garantendo protezione dalle minacce più diffuse

Queste sono solo alcune funzionalità di All in One WP Security, che potrai scaricare in pochi passi direttamente dalla tua bacheca di WordPress, nella sezione Plugin, così come spiegato per il plugin UpdraftPlus.

Ma parliamo ora di un altro aspetto fondamentale della sicurezza del sito web: pronto a scoprire cos’è Iubenda?

Cos’è Iubenda e a cosa serve?

prezzi iubenda

Un aspetto fondamentale della sicurezza sito web è legato anche al fatto che esso sia a norma.

Per avere un sito web a norma, esso deve avere integrata anche la privacy e cookie policy, che riguarda il modo in cui i dati degli utenti che visitano il tuo sito web vengono trattati.

Trattandosi di termini di legge, non è il caso di improvvisare!

In nostro aiuto viene Iubenda, che crea tutta la documentazione necessaria per essere a norma con il tuo sito web.

Per utilizzarlo, clicca sulla pagina principale di Iubenda e:

  • Dove indicato inserisci il dominio del tuo sito web
  • Clicca su Inizia la Generazione
  • Nella pagina successiva crea un account con nome e password

Una volta creato il tuo account, dalla Dashboard di Iubenda seleziona la voce Genera sotto il servizio Privacy e Cookie Policy. 

A questo punto clicca su Analizza il sito e rileva automaticamente i servizi per trovare i servizi attivi sul tuo sito web, e aggiungerli all’elenco dei tool che tracciano  informazioni (ad esempio Google Analytics, Google Font, Mailing list, ecc).

Una volta selezionati tutti i servizi attivi sul tuo sito web, ti compariranno varie opzioni (come la scelta della lingua della policy, la sua grafica, ecc): una volta terminate le scelte passiamo a capire come integrare Iubenda su WordPress.

Ovviamente se non vuoi utilizzare Iubenda puoi chiedere aiuto a degli esperti legali.

Come integrare Iubenda su sito WordPress?

Una volta creata la tua policy, la troverai sulla tua Dashboard di Iubenda: clicca su Integra e seleziona il codice che ti compare, in toto, copiandolo.

Ora:

  • Accedi alla tua bacheca WordPress – se non la trovi, digita il link https://nomedominio.com/wp-admin, sostituendo il tuo dominio a nome dominio
  • Nel menù a sinistra seleziona la voce Pagine quindi Aggiungi Nuova
  • Incolla direttamente il codice che hai copiato poco fa da Iubenda

Clicca su Salva et voilà: hai integrato Iubenda sul tuo sito WordPress!

Come aggiungere il tuo sito a Google Search Console

sicurezza sito web google search console

Ora vediamo un altro aspetto importante della sicurezza sito web: Google Search Console è molto utile poiché, oltre ad essere un ottimo tool per l’ottimizzazione del tuo sito, ti fornisce molte informazioni sullo stato di sicurezza del tuo sito web.

Ti basterà creare un account su Google Search Console, indicare il tuo dominio, ed avere accesso a tante informazioni utili, tra cui quelle relative alla sicurezza.

Puoi controllare ad esempio se:

  • I tuoi dati sono stati compromessi
  • È presente un malware o un software indesiderato
  • Sono stati inseriti link verso al tuo sito dannosi

Puoi scoprire nel dettaglio:

  • Quali pagine sono interessate dal problema
  • Leggere la descrizione specifica del problema riscontrato
  • Correggere gli errori in maniera guidata
  • Richiedere un ulteriore esame da parte del sistema, se pensi di aver risolto ogni problematica riscontrata

Vediamo ora un altro aspetto importante: il protocollo HTTPS, sai cos’è? Scopriamolo insieme.

Cos’è e come utilizzare il protocollo HTTPS

certificato ssl

Parlando di protocollo HTTPS ci riferiamo ad una versione criptata del HTTP, che utilizza un linguaggio criptato per le comunicazioni digitali, per evitare dispersione di dati sensibili, attraverso i protocolli SSL e TLS.

Come passare a HTTPS? Bisogna avere il certificato SSL: come ottenerlo?

Il modo più semplice è scegliere un web hosting che lo comprenda all’interno del suo piano, come ad esempio SiteGround.

Ricordati di controllare anche questo aspetto quando scegli il tuo web hosting.

Tieni presente, inoltre, che Google penalizza i siti web che non utilizzano il protocollo HTTPS!

SiteGround: un web hosting per la sicurezza

sicurezza sito web siteground hosting

Come abbiamo visto diverse volte nel corso di questo articolo, SiteGround si sposa benissimo anche con l’aspetto della sicurezza.

Si tratta di un web hosting scelto da moltissimi utenti per molti aspetti, ma concentriamoci sulla sicurezza, perché te lo consiglio?

  • La funzione più importante, prevede backup automatici, indispensabili per tenere i tuoi dati al sicuro
  • Si aggiorna in maniera automatica e frequente, mantenendo alto il livello di sicurezza del tuo sito
  • Permette di disabilitare i feed RSS e ATOM se non utilizzati dal tuo sito, per evitare che causino prelievi dei tuoi dati
  • Possiede la Protezione XSS Avanzata, per proteggere appunto dagli attacchi XSS
  • Potrai selezionare l’accesso wp-admin solo dal tuo IP
  • Supporta l’autenticazione a due fattori per amministratori ed editor
  • Puoi impostare il numero massimo di tentativi di accesso da parte di un utente

Oltretutto, SiteGround ti dà la possibilità di effettuare delle operazioni nel caso in cui tu venga attaccato: ad esempio, nell’immediato, potrai disconnettere automaticamente tutti i tuoi utenti e richiedere loro di inserire una nuova password.

Scopri quali sono i migliori siti di hosting!

Quale tema WordPress utilizzare per la sicurezza?

schema tema wordpress

Come abbiamo visto un web hosting particolarmente attento alla sicurezza, ora vediamo un tema WordPress con la stessa inclinazione.

Consiglio sempre, per svariati motivi, di utilizzare il tema Schema: si tratta di un tema WordPress a pagamento, che però ti permette di avere moltissimi benefici e funzionalità con meno di €50,00. 

Tra questi benefici c’è anche quello relativo alla sicurezza: trattandosi di un tema a pagamento, inoltre, puoi stare sicuro che sarà mantenuto sempre aggiornato e che i controlli sono sicuramente più attenti rispetto ad un tema gratuito.

Come si fa a capire se un sito è sicuro?

Oltre a capire come rendere più sicuro sito web, è importante anche capire se un sito è sicuro.

Ti basterà:

  • Utilizzare Google Safe Browsing, dove puoi inserire il link del sito di tuo interesse e scoprire se il sito è sicuro
  • Utilizzare le impostazioni di sicurezza del browser che utilizzi (ad esempio su Chrome seleziona Impostazioni, Avanzate, Privacy e Sicurezza)
  • Controllare se nella barra di navigazione del browser compare un lucchetto quando sei all’interno di un sito web: se sì, quel sito utilizza protocolli HTTPS
  • Controllare che il sito web abbia una Privacy e Cookie Policy

Non per ultimo, accertati della grammatica e della correttezza dell’utilizzo della lingua: se noti qualcosa di strano, drizza le orecchie!

Riassunto Sicurezza Sito Web

sicurezza

Ricapitoliamo quali sono quindi i metodi principali per fare in modo che il tuo sito web sia sicuro:

  1. Utilizza username diverso da admin e una password efficace
  2. Esegui backup periodici automatici (ottimo con SiteGround!)
  3. Utilizza il plugin All in One WP Security per la sicurezza
  4. Rimuovi i plugin che non utilizzi
  5. Integra la Privacy e Cookie Policy di Iubenda su WordPress
  6. Aggiorna regolarmente il tuo sito web
  7. Aggiungi il tuo sito web a Google Search Console 
  8. Utilizza il protocollo HTTPS
  9. Controlla il livello di sicurezza del tuo sito web 

Questi sono i metodi più efficaci per minimizzare i problemi legati all’intrusione di esterni nelle tue pagine.

Nonostante un sito sia molto sicuro, però, non è detto che gli attacchi non possano avvenire: memore di questo, ricordati di creare sempre backup dei tuoi file e database, per non perdere nulla e per poter ripristinare tutto in pochi clic!

Conclusione Come Rendere Sicuro Sito Web

Come hai visto, ci sono numerosi metodi per rendere più sicuro il tuo sito web, ed è importante occuparsene.

Non commettere l’errore di pensare che agli hacker interessino solo i siti web di grandi realtà e aziende, tutt’altro: anche i siti web più piccolini sono spesso mira di hackeraggio.

Ricordati di impostare il backup automatico sito web!

Articoli Simili

Sicurezza Sito Web: Come Rendere più sicuro Sito Web

Questionario

Ti è stato utile questo articolo?

Sending
User Review
5 (1 vote)

Lascia un commento

Utilizzando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati personali secondo la Privacy Policy del sito.

quattordici + sedici =