Indicizzazione SEO: Come Far Emergere il Tuo Sito?

indicizzazione seo come si fa

Indicizzazione SEO

L’indicizzazione SEO, come molti sapranno, è una procedura essenziale nella creazione del proprio sito web. Ma come mai è così importante?

Solo investendo nell’indicizzazione SEO, infatti, il tuo sito web potrà essere visto e cercato facilmente dagli utenti che navigano sul web. 

Infatti grazie all’indicizzazione del sito internet, i tuoi contenuti saranno visibili su google o sui vari motori di ricerca.

Come vedi, quindi, si tratta di un passaggio fondamentale per fare in modo che il tuo sito web abbia visibilità e venga visualizzato tra tantissimi siti web dello stesso genere.

Vuoi scoprire come indicizzare il tuo sito web in modo efficace senza doverti rivolgere ad un professionista?

Sei nel posto giusto. In questo articolo, infatti, ti parlerò di alcune pratiche utili per l’indicizzazione di un sito web su google.

Cosa vuol dire indicizzare il sito?

Come Verificare Indicizzazione sito su Google in 2 Minuti 📈

Nell’introduzione di questo articolo ti ho parlato dell’importanza dell’indicizzazione. 

Per molti si tratta di una tematica conosciuta e nota, ma non è così per tutti.

Ecco perché, prima di parlarti delle tecniche e delle strategie per l’indicizzazione SEO, voglio parlarti di cos’è l’indicizzazione. 

Probabilmente ti starai chiedendo: cosa vuol dire indicizzare il sito?

indicizzazione o posizionamento qual'è la differenza

Alla base di tutto c’è quello che viene definito “Indice”: cos’è?

In pratica i vari motori di ricerca, come Google, hanno un database, che è appunto l’indice, in cui sono registrati tutti i siti web

Va da sé che indicizzare il proprio sito web significa farlo entrare nell’indice, e quindi nel database, di Google o dei vari motori di ricerca esistenti. 

Una volta fatto ciò, il tuo sito web risulterà registrato e memorizzato in questo indice.

A questo punto potresti chiederti: perché è utile registrare e memorizzare il proprio sito web in questi Indici?

Il motivo è semplice: il motore di ricerca, quando l’utente effettua una ricerca sul web, mostra solo i siti web presenti nel suo indice e che quindi ha memorizzato. 

Solo in questo modo, quindi, il sito web viene conosciuto e mostrato per primo in una query di ricerca.

Fondamentale, quindi, è far rientrare il tuo sito web nell’Indice Google e degli altri motori di ricerca. In questo modo ci sarà l’indicizzazione del sito Google e non solo.

Differenza tra Indicizzazione e Posizionamento SEO

Da quello che ti ho detto e spiegato finora, appare ovvio che l’indicizzazione del sito internet sia un ottimo modo per fare in modo che il sito web ottenga visualizzazioni e registrazioni.

Inoltre ti ho anche parlato del fatto che è l’indicizzazione a permettere ad un sito web di essere tra i primi risultati di una query di ricerca

Questo può far pensare che indicizzazione del sito web significhi anche curare il proprio sito web per il SEO.

Quindi la domanda spontanea, arrivati a questo punto, è: indicizzazione e posizionamento SEO sono la stessa cosa?

In modo secco ti rispondo dicendoti che no, non parliamo assolutamente della stessa cosa. Ecco i dettagli.

Indicizzazione del sito web

Con indicizzazione del sito internet si fa riferimento al processo con cui il sito web, con tutte le sue informazioni, viene registrato e memorizzato nell’indice del motore di ricerca.

Il vantaggio è che, quindi, il motore di ricerca avrà immagazzinato il tuo sito web, con i vari URL e le informazioni contenute in esso. 

I siti web che non sono indicizzati nei vari motori di ricerca, di solito, non vengono mai visualizzati da parte dell’utente. 

Questo perché il motore di ricerca non li riconosce e non ne sa nulla. Viene da sé che non li mostrerà mai all’utente.

Quindi, riassumendo, l’indicizzazione del sito internet significa immagazzinare il sito web nel database del motore di ricerca.

Posizionamento SEO

ottimizzazione seo infografica

Cos’è invece il posizionamento SEO di cui spesso si sente parlare?

Il posizionamento SEO include una serie di azioni e operazioni effettuate da parte dei professionisti e non solo, con lo scopo di far apparire il proprio sito web tra i primi risultati di una query di ricerca, cioè per quello che cerca l’utente su google.

Nel posizionamento SEO, quindi, il sito web non viene registrato nel database del motore di ricerca. 

In questa procedura si attuano una serie di processi e azioni volte a fare in modo che il sito web sia molto visibile.

Ecco perché per il posizionamento SEO è l’utente ad attuare delle operazioni di ottimizzazione del sito web tramite:

  • Keywords
  • Inserimento delle immagini
  • Ottimizzazione Sito Web
  • Link Interni
  • Link Building

Se vuoi scoprire come migliorare il posizionamento SEO, ti consiglio di leggere questa guida.

Consigli Indicizzazione SEO

Una volta compreso cos’è l’indicizzazione SEO e quant’è importante per il tuo sito web, possiamo passare ai consigli pratici.

Insomma come indicizzare il proprio sito web? E come forzare l’indicizzazione Google, quando necessario?

A tutte queste domande troverai risposte di seguito: ti darò qualche utile consiglio proprio su questo. Curioso? Continua a leggere.

Creazione SiteMap

Quando parliamo di indicizzazione SEO di un sito web, il primo passaggio che dobbiamo compiere è quello di creare una sitemap XML del sito web. 

A questo punto potresti chiederti: cos’è una sitemap XML?

La sitemap XML, come suggerisce anche il nome, è un file che contiene al suo interno una vera e propria mappa del tuo sito web in cui sono racchiuse tutte le pagine del sito.

Quindi, tramite la sitemap del sito, è possibile a vista d’occhio osservare il numero di pagine presenti sul sito web e la tipologia di pagina e il contenuto

È tramite questa mappa che il motore di ricerca sarà a conoscenza del contenuto del tuo sito web che ritieni essere importante.

Una domanda che ovviamente sorge spontanea è: come si crea la sitemap XML del proprio sito web?

Sono presenti varie modalità e vari strumenti per la creazione della sitemap del tuo sito web. Quali?

Creare Sitemap per Sito WordPress

Come creare Sitemap XML per Sito WordPress [ Tutorial 2024 ]

Ad esempio se il tuo sito web è stato creato con WordPress, ti consiglio di utilizzare il plugin Yoast SEO

Ecco cosa dovrai fare:

  • Scarica il plugin Yoast SEO direttamente dalla Dashboard di WordPress
  • Clicca “Plugin” che trovi nel menu a sinistra
  • Digita Yoast SEO e poi clicca “Installa” e “Attiva
  • Clicca “Impostazioni” – scorri in basso fino alla sezione “API” –  “Sitemaps XML” adesso abilita la funzione
  • Premi “Visualizza la sitemap XML” 

Sito Web non WordPress

come indicizzare sito web

Cosa fare se il tuo sito web non è in WordPress?

Anche in questo caso ti rassicuro dicendoti che ci sono tantissime altre modalità con cui creare la sitemap

Uno strumento che ti consiglio perché lo trovo semplice e veloce è “xml-sitemaps.com”.

Si tratta di un sito web che permette di creare in modo automatico la sitemap del sito in pochi minuti

Ecco cosa dovrai fare:

  • Digita l’URL del tuo sito web nel tool che riguarda la sitemap generator
  • Clicca “Start”: in questo modo si avvierà la scansione del sito web
  • Una volta terminata la scansione, si verrà reindirizzati alla pagina con il dettaglio della sitemap generata
  • A questo punto potrai visionare la sitemap XML e ci sarà anche il link da cui potrai scaricarla

Come vedi, quindi, queste modalità ti permetteranno di ottenere la sitemap del tuo sito in pochi minuti e con pochi e semplici passaggi.

Inviare SiteMap a Google

indicizzare sito web come fare

Non è finita qui. Infatti, dopo aver creato la sitemap XML del tuo sito web, dovrai inviarla a Google e se lo desideri anche gli altri motori di ricerca.

Questa fase è fondamentale perché è tramite questo passaggio che il motore di ricerca riconoscerà le pagine importanti presenti sul tuo sito web che quindi saranno indicizzate per poi essere mostrate agli utenti.

Quindi cosa dovrai fare in modo concreto e operativo?

Prima di tutto dovrai creare un account su Google Search Console. Ti starai chiedendo: perché?

Google Search Console è un servizio gratuito ideato e messo a disposizione da Google che ti aiuta a gestire la presenza del tuo sito web

È grazie a questo servizio che puoi capire come Google vede il tuo sito web e, quindi, se risulta visibile oppure no.

Di seguito i passaggi da seguire per la creazione dell’account e per inviare la sitemap del tuo sito web:

  • Digita Google Search Console
  • A questo punto potrai accedere con un account Google se lo possiedi già; in alternativa lo puoi creare ed aggiungere il tuo sito web
  • Una volta entrato su Google Search Console, troverai nel menù a sinistra nella sezione indicizzazione la scritta “Sitemap”
  • A questo punto nella sezione “Aggiungi l’URL della tua Sitemap” e Clicca “Invia

Ad esempio l’indirizzo della mia Sitemap è: https://www.amicidelweb.it/sitemap_index.xml

In questo modo, quindi, la sitemap XML del tuo sito web sarà inviata a Google e potrà scansionare ed indicizzare il tuo sito web. 

Una volta fatto, sarà anche possibile vedere tutti i rapporti e i dati del tuo sito web direttamente nella console di ricerca.

Sono questi i passaggi a permetterti di gestire il tuo sito web, ma soprattutto a darti la possibilità di essere visto non solo da Google, ma anche dagli utenti del web.

Come forzare indicizzazione Google?

Come detto precedentemente, una volta che Google avrà ricevuto la sitemap XML del tuo sito web, lo scansionerà e attuerà l’indicizzazione delle pagine e dei contenuti.

Tutto questo avviene in modo automatico, ma non è l’unico modo.

Un altro metodo di cui voglio parlarti è quello della “forzatura dell’indicizzazione”. 

In cosa consiste e perché bisognerebbe effettuare questa forzatura?

Il metodo della forzatura dell’indicizzazione non è altro che un procedimento manuale con cui si cerca di rendere il processo di indicizzazione del sito internet più veloce

Google, infatti, cerca sempre di lavorare nel modo più efficace e veloce possibile, ma non sempre questo è possibile.

La conseguenza maggiore è che si possono aspettare tempi molto lunghi prima che il sito web venga indicizzato da Google. Con questo metodo, si riesce a migliorare i tempi di indicizzazione.  

A questo punto una domanda che potresti porti è: come mai Google non attua la scansione e l’indicizzazione in tempi rapidi?

In pratica Google funziona così: per trovare i tuoi contenuti utilizza uno strumento chiamato Googlebot

Questo strumento naviga in modo instancabile sul web e ricerca i nuovi contenuti. 

Ovviamente non è detto che il Googlebot arrivi subito al tuo sito web e, quindi, ciò rallenta l’aggiornamento e l’indicizzazione.

Ma come forzare l’indicizzazione su Google?

indicizzare sito web google

Ecco i passaggi:

  • Primo passaggio è quello di copiare l’URL della pagina che vuoi indicizzare 
  • A questo punto accedi a Google Search Console – clicca “Controllo URL” dal menù a sinistra della pagina
  • A questo punto inserisci l’URL che vuoi indicizzare e poi clicca su “Testa URL Pubblicato” e “Richiesta di Indicizzazione”

A questo punto il processo di forzatura dell’indicizzazione Google sarà terminato e la pagina sarà indicizzata in qualche minuto. 

Ci tengo a precisare che se il sito web è nuovo e quindi è appena stato creato, ci vorrà più tempo per indicizzarlo correttamente, nonostante la forzatura.  

Creazione File Robots.txt

wordpress guida completa robots.txt

Un altro aspetto decisivo che è opportuno considerare quando si parla di indicizzazione SEO del proprio sito web è il file Robots.txt; ma di cosa stiamo parlando?

Il file Robots.txt. è un potente strumento che dovrai utilizzare per il tuo sito web. 

Come indica il nome, parliamo di un file di testo molto semplice che però è utile in quanto ti permette di comunicare in modo efficace con i motori di ricerca.   

Ed infatti nel file Robots.txt. bisogna lasciare delle vere e proprie istruzioni che aiuteranno i motori di ricerca, come Google, ad attuare la scansione del tuo sito web

Ad esempio potrai indicare quali contenuti possono essere visionati e scansionati e quali, invece, dovranno non essere visualizzati.

Quindi questo file Robots.txt. lascia a Google una serie di indicazioni circa la scansione del sito web

Ad esempio è utile raccomandare nel file Robots.txt. di non eseguire la scansione di pagine non importanti o non necessarie per le ricerche.

Altro elemento a cui prestare attenzione è quello di controllare sempre il file Robots.txt; a tal fine è utile capire quali pagine sono state inserite per l’indicizzazione e quali no.

A questo punto ti starai chiedendo: come si crea un file Robots.txt?

  • Ti basterà aprire un documento .txt vuoto
  • A questo punto dovrai iniziare a scrivere tutti i comandi necessari
  • Per questo file c’è una sintassi specifica:
    •  “user-agent” indica a quale motore di ricerca sono rivolte le direttive
    • * si usa quando le direttive sono rivolte a tutti i motori di ricerca
    • disallow” indica quali contenuti non devono essere scansionati. Ovviamente ce ne sono molte altre che puoi semplicemente trovare in rete in base alla tua necessità
  • Una volta che avrai scritto il file con tutte le direttive per la scansione e l’indicizzazione del tuo sito web, dovrai rinominare il file digitando “Robots.txt.”
  • A questo punto dovrai inserire questo file nella cartella root del tuo sito web

Se non sei un professionista del settore e hai paura di commettere errori nella sintassi del file Robots.txt, puoi anche avvalerti di alcuni strumenti che creeranno in modo automatico il file

Un esempio è il sito: “http://tools.seobook.com/robots-txt/generator/.”

Nella maggior parte di siti wordpress il file robots.txt è il seguente:

User-agent: *
Disallow: /wp-admin/
Disallow: */feed
Disallow: /tag
Allow: /wp-admin/admin-ajax.php
Sitemap: https://www.nomesitoweb.it/sitemap_index.xml

Una volta creato, devi archiviarlo nella directory principale del sito in modo che se visiti https://www.nomesitoweb.it/robots.txt/ riesci a visionare il tuo file.

Come fare Emergere Sito con la SEO

SEO Google - Strategie per Incrementare Visite [ Tutorial 2024 ]

Indubbiamente la procedura di indicizzazione del sito internet è fondamentale perché, senza questo, il motore di ricerca non conoscerà il tuo sito web e non lo mostrerà mai tra i vari risultati.

L’indicizzazione, però, non basta. Ed infatti una volta che avrai attuato questa fase, dovrai occuparti anche della parte SEO del tuo sito web

Come detto precedentemente, infatti, il posizionamento SEO è ciò che permette al tuo sito web di essere tra i primi risultati di una query di ricerca.

È grazie ad una serie di operazioni che si riesce a rendere il proprio sito web visibile in quanto ritenuto dai motori di ricerca valido, efficace e attendibile.

Quali sono le azioni SEO da fare per avere buoni risultati? 

In realtà sono tante le cose che puoi fare per rendere il tuo sito web efficace per la SEO, come ad esempio:

  • Dominio efficace: nomi semplici, senza caratteri speciali e numeri. Anche l’estensione è importante: scegli sempre “.com” o “.it” che danno maggiori risultati
  • Web Hosting: importante è scegliere un servizio di web hosting che sia sicuro, che offra una serie di vantaggi a livello di sicurezza e prestazioni, infatti il tempo di caricamento influisce sul posizionamento SEO
  • Design accattivante: il tuo sito web deve offrire un’esperienza positiva a chi lo visualizza, dando l’idea di essere un sito web curato e moderno, per questo abbiamo realizzato un articolo dedicato
  • Sito web responsive: il sito web deve essere adatto anche agli smartphone o ad altri dispositivi mobile. Google, ad esempio, penalizza i siti web non responsive essendo che offrono una cattiva esperienza agli utenti
  • Sito web veloce: importante è che i tempi di caricamento delle pagine non siano troppo lunghi perché l’utente si annoia e cerca altro
  • Keywords: bisogna curare i testi del proprio sito web inserendo le keywords più importanti per la tematica che stai trattando. In questo modo il sito web sarà visualizzato in alto nella query di ricerca
  • Attenzione ai contenuti multimediali: devono essere presenti, ma in modo coerente col tuo sito web
  • Plugin SEO: importante è sfruttare gli strumenti a disposizione, come i plugin, che ti aiutano nella gestione della SEO del tuo sito web, ad esempio uno dei migliori plugin per la SEO è sicuramente Yoast
yoast seo serp plugin seo

Curare la parte SEO è fondamentale perché aiuta nel posizionamento nei motori di ricerca.

Riassunto: Indicizzazione SEO

In questo articolo, finora, ti ho mostrato tutti i passaggi necessari per l’indicizzazione di un sito web su Google

Indubbiamente parliamo di tanti elementi e di tante procedure che, però, è importante seguire passo per passo.

Se dovessi riassumere i passaggi da eseguire per l’indicizzazione SEO di un sito web, ti direi che:

  • Creare sitemap XML del tuo sito web: è il primo passaggio da compiere. Nella sitemap dovrai inserire tutte le pagine e i contenuti importanti che, quindi, vorrai indicizzare
  • Una volta che avrai creato la sitemap XML del tuo sito web, non dovrai fare altro che inviarla a Google Search Console: questo servizio scansionerà la sitemap e indicizzerà il tuo sito web
  • Forzare l’indicizzazione: questo passaggio è fondamentale se vuoi velocizzare i tempi di indicizzazione del tuo sito web. In questo modo potrai inserire manualmente le pagine che vuoi scansionare e indicizzare in modo veloce.
  • Creazione del file Robots.txt: è fondamentale perché contiene le autorizzazioni e le direttive che il motore di ricerca dovrà seguire per la scansione e l’indicizzazione del sito internet
  • Curare il SEO: una volta indicizzato il tuo sito web, dovrai curare tutta la parte del SEO per fare in modo che il tuo sito web si posizioni tra i primi risultati di una query di ricerca. Il sito web deve essere efficace, veloce, responsive e molto curato

Come vedi, quindi, questi sono i passaggi fondamentali per l’indicizzazione SEO del tuo sito web.

Conclusione Indicizzazione SEO

indicizzazione seo come si fa

L’indicizzazione SEO del tuo sito web è un processo fondamentale perché, solo in questo modo, i motori di ricerca saranno a conoscenza del tuo sito web.

Come hai visto in questo articolo anche chi non è un professionista del settore può indicizzare il proprio sito internet. Sarà necessaria pazienza, studio e ricerca, ma come sai tutte le grandi imprese nascono da ciò.

Articoli Simili

Domande Frequenti

Cosa significa Indicizzare Sito Web?

Significa rendere il proprio sito web disponibile nei vari motori di ricerca come anche google, senza ciò il tuo sito web non sarà accessibile dai tuoi utenti.

Qual’è la differenza tra Indicizzazione e Posizionamento?

Indicizzazione significa rendere il tuo sito web accessibile agli utenti, essendo che come da nome verrà inserito nel indice di Google.Invece, posizionamento comprende una serie di pratiche con l’obbiettivo finale di aumentare le visite di un sito web.

Indicizzazione SEO

Questionario

Ti è stato utile questo articolo?

Sending
User Review
5 (1 vote)

Lascia un commento

Utilizzando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati personali secondo la Privacy Policy del sito.

dodici + 20 =