Come Migliorare il Posizionamento Google: 7 Strategie SEO

migliorare posizionamento google

Come Migliorare il Posizionamento Google

Ti sei mai chiesto com’è possibile che, quando fai una ricerca su Google, ti appaiono per primi alcuni siti piuttosto che altri?

Questa dinamica alla base dei motori di ricerca come ad esempio Google, viene definita come: posizionamento SEO di un sito web.

Ci sono delle regole ben precise che permettono di migliorare il posizionamento Google di un sito rendendolo più visibile.

Ma come si fa a migliorare il posizionamento Google? Scopriamolo insieme.

Cos’è il posizionamento su Google?

agenzia seo marketing

Prima di ogni altra cosa, è importante partire dal posizionamento Google e il suo significato.

Il posizionamento sui motori di ricerca fa riferimento alla posizione nella quale si colloca il sito web nella SERP.

Ogni sito web si posizionerà in un modo diverso in un motore di ricerca, come Google. Ciò dipende da alcuni fattori precisi.

Come funziona, il posizionamento sui motori di ricerca?

google serp
SERP di Google

La regola alla base, è che il motore di ricerca, come Google, mostrerà per primi i siti web nella SERP che sono considerati validi e autorevoli rispetto alla query di ricerca.

Quello che, forse, ti stupirà sapere è che il contenuto del tuo sito web, da solo, non basta per collocarsi tra i primi risultati.

Per aumentare e per migliorare posizionamento Google ci sono una serie di regole e di passaggi da compiere.

Questi passaggi sono definiti come Fattori SEO.

Seguendo questi fattori potrai migliorare il posizionamento Google gratis, o quasi.

Guida: Come Migliorare il Posizionamento Google

citazioni seo infografica tim

Per migliorare il posizionamento Google di un sito, dovrai seguire alcune regole e passaggi.

Una domanda che ti starai ponendo è: perché fare tutto questo?

I vantaggi derivanti dall’avere un buon posizionamento Google non sono pochi. Eccone qualcuno:

  • Essere tra i primi siti web proposti da Google aiuta a rendere il tuo sito web più visibile
  • La maggiore visibilità determina anche una maggiore credibilità nei confronti del tuo sito web
  • Se il tuo sito web promuove prodotti o la tua azienda, essi saranno più visti e acquistati
  • Alta reputazione e un’idea positiva del tuo sito web e di ciò che promuovi

Ecco perché devi migliorare il posizionamento Google del tuo sito web.

Ma quindi come salire nei risultati di Google?

Di seguito ti darò una serie di consigli che ti aiuteranno a migliorare posizionamento Google.

Migliora la SEO On Page del tuo Sito Web

ottimizzazione seo infografica

Il primo grande passo da compiere per migliorare il posizionamento Google è quello di migliorare la SEO On-Page del tuo sito web.

Ma cos’è la SEO On-Page del sito web?

Si tratta di una serie di pratiche da mettere in atto per ottimizzare vari aspetti del tuo sito web così da renderlo migliore e di conseguenza migliorare il posizionamento.

Quali sono gli aspetti che devi ottimizzare dalla SEO On-Page del tuo sito web?

  • Tag Title
  • Meta Tag Description
  • URL
  • Link Interni

Ora ti mostrerò, nello specifico, alcuni consigli per migliorare questi singoli aspetti.

Titolo

come migliorare posizionamento google

Il Tag Title è una parte fondamentale del tuo sito web.

Si tratta, appunto, del titolo del tuo sito web o di una pagina che appare in anteprima agli utenti che stanno attuando una ricerca sul motore di ricerca.

Ecco perché ottimizzare questo aspetto in ottica SEO ti permette di migliorare il posizionamento Google.

Come deve essere il Tag Title?

  • Non troppo lungo: sono consentite al massimo 60-65 parole perché sono quelle che mostra Google agli utenti, se no rischi che il titolo viene tagliato automaticamente
  • Nel titolo deve essere presente la keyword principale che è quella che ti aiuterà a migliorare il posizionamento del sito web
    • Meglio posizionarla a sinistra, ad esempio: Come Migliorare il Posizionamento Google [ Guida ]
  • Deve essere accattivante e creare curiosità negli utenti
  • Inserisci delle parentesi, numeri o elementi che stimolino la curiosità
  • Deve permettere all’utente di farsi un’idea del contenuto del sito web

Meta Tag Description

Anche la Meta Tag Description è un elemento fondamentale del tuo sito web. Cos’è?

Si tratta della breve descrizione che si trova al di sotto del Titolo e che si può leggere in anteprima in SERP.

Questa meta-descrizione serve a dare una breve spiegazione del contenuto del tuo sito web.

Quali consigli seguire per ottimizzare la meta-descrizione in ottica SEO?

  • Non c’è un limite di lunghezza imposto da Google, ma è consigliabile inserire al massimo 150 caratteri, se è troppo lunga potrebbe non essere leggibile interamente
  • La meta-descrizione deve essere facilmente comprensibile
  • Inserire nella meta-descrizione la keyword principale e secondarie
  • Anche in questo caso deve stimolare la curiosità dell’utente
    • Esempio: “Come Migliorare il Posizionamento su Google.Vuoi migliorare il Posizionamento SEO, ma non sai come fare? Continua a leggere.”
  • Se ci fai caso nell’esempio precedente, ho messo la keyword a sinistra e ho fatto una domanda all’utente 

URL

url corti posizionamento seo

Anche l’URL del tuo sito web è un aspetto importante e che può fare la differenza nel posizionamento Google.

Ci sono una serie di consigli che potrai mettere in atto e che saranno utili per l’ottimizzazione dell’URL del tuo sito web:

  • L’URL deve essere chiaro e breve: il consiglio è che sia inferiore a 50 caratteri e contenga massimo 5 parole
  • L’URL deve essere facilmente leggibile e comprensibile
  • Importante è che l’URL sia molto simile al Titolo così che l’utente possa comprendere da subito il contenuto del sito web
  • Non usare la punteggiatura: rende l’URL meno comprensibile oltre che a renderlo meno sicuro
  • Per separare le parole all’interno dell’URL puoi usare sia hyphens (-)
  • Non usare lo spazio come separatore all’interno del tuo URL
  • Utilizza caratteri maiuscolo
  • Inserisci la keyword anche nell’URL perché aiuta a comprendere le informazioni contenute nel link e anche perché le keywords sono evidenziate nei risultati di ricerca
    • Ad esempio: “migliorare-posizionamento-google” o “posizionamento-seo-sito-web”

Cosa fare se utilizzi WordPress

come creare blog personale wordpress

Molti siti web sono realizzati tramite WordPress, per questo abbiamo realizzato un articolo su come fare SEO per WordPress.

Probabilmente ti starai chiedendo: come fare per migliorare il posizionamento Google WordPress?

In WordPress, oltre ad avere un’esperienza guidata nella realizzazione del sito web, avrai anche a disposizione una serie di plugin utili per gestire la parte SEO.

Un plugin che io considero molto valido è “Yoast SEO”, che ti permette di migliorare il posizionamento seo gratis.

Questo plugin ti aiuterà soprattutto a personalizzare i meta-tag come il:

  • Meta Title
  • Meta Tag Description
  • URL

Come installarlo e usarlo? Ecco i passaggi:

  • Accedi alla Bacheca WordPress
  • Clicca su “Plugin” presente sul lato sinistro “Aggiungi un nuovo plugin
  • Cerca “Yoast SEO” e poi clicca su “Installa Ora”
  • Una volta installato, dovrai cliccare su “Attiva”
yoast seo serp plugin seo
  • A questo punto vedrai la schermata con l’avvio della configurazione guidata di Yoast
  • Vai nella sezione “Articoli”, una volta scelto l’articolo scorri in basso fino alla sezione Yoast SEO, dove potrai personalizzare: Titolo, URL e Meta-descrizione
  • Al di sotto della box della meta-descrizione troverai una barra che diventerà verde man mano che scrivi
  • La barra verde ti mostrerà visivamente quando la meta-descrizione è della lunghezza giusta, evita di farla diventare rossa
  • Pian piano che modificherai le informazioni presenti, l’anteprima si modificherà e ti aiuterà a capire come risulta su Google
  • Si può anche modificare lo “Slug” ossia l’URL del tuo sito web
yoast seo snippet

Migliorare il Posizionamento Google con le Keywords

Le keywords, come avrai potuto capire se sei arrivato fin qui, assumono un’importanza notevole in ottica SEO.

È grazie alle keywords che il tuo sito web può diventare popolare e può posizionarsi tra i primi in una query di ricerca.

Scegliere le keywords non è un’operazione facilissima: perché?

  • Bisogna capire come il contenuto del tuo sito web potrebbe essere cercato da parte degli utenti
  • Le keywords devono essere intuitive e facili
  • Bisogna cercare di rintracciare e di prevedere le intenzioni degli utenti

Si tratta di un’operazione che merita un’analisi attenta e approfondita.

Per fare questo sono presenti alcuni software che, quindi, possono aiutarti a comprendere le keywords più utilizzate per ogni singolo settore.

Ubersuggest

ubersugget migliori strumenti seo

Questo tool permette di avere dati sulle intenzioni di ricerca degli utenti. Infatti, oltre ad avere la keyword principale, questo software darà una lista di domande e preposizioni associate alle keywords.

SEOZoom

recensione seozoom seo

È sicuramente tra i migliori strumenti per fare keywords research, il mio preferito anche perché è un’azienda completamente italiana.

Però essendo molto completo, ha un costo maggiore. Se ti interessa scoprire di più riguardo questo tool ho realizzato un articolo dedicato

Questi, secondo me, sono tra i migliori tool e sono quelli che io stesso utilizzo.

Una volta che avrai rintracciato la tua keyword principale e le keyowords secondarie, dovrai comprendere quali utilizzare nel tuo sito web.

In che senso?

Le keywords che avrai rintracciato, infatti, si dividono tra keywords ad alta competizione e keywords a bassa competizione. 

SEO Parole Chiave: Come Trovarle GRATIS [ Tutorial ]

Cosa le differenzia?

  • Keywords ad alta competizione: sono quelle che vengono maggiormente cercate, ad alto traffico e spesso formate da due parole.Sono considerate ad alta competizione in quanto molti siti web le utilizzano e per cui è difficile posizionarsi nelle prime pagine di Google
    • Ad esempio: Posizionamento SEO o Posizionamento Google
  • Keywords a bassa competizione: sono quelle meno cercate, costituite da tre parole e che spesso sono utilizzate per ricerche dettagliate e specifiche. È per questo che c’è minore competizione
    • Ad esempio: Come Migliorare Posizione su Google o Come posizionarsi su Google

Tu quali dovrai scegliere?

Il consiglio, almeno all’inizio della nascita del tuo sito web, è utilizzare keywords a bassa competizione.

Perché?

  • Sono keywords più specifiche
  • Possono garantire un migliore posizionamento SEO essendo più semplici
  • Permettono di rispondere specificamente alle esigenze degli utenti
  • Intercettano maggiormente le ricerche degli utenti

Una volta che avrai individuato le keywords da inserire nel tuo sito web, non dovrai fare altro che creare contenuti proprio sfruttando queste parole e queste frasi.

Solo grazie a questo potrai ottimizzare la SEO del tuo sito web e vedere un incremento delle visite.

Ottimizzazione per Mobile

sito responsive

Un aspetto cruciale quando devi ottimizzare il tuo sito web è l’ottimizzazione per mobile: di cosa si tratta?

Il tuo sito web, oltre che ad essere visualizzato tramite il computer e tablet, sarà visualizzato anche dallo smartphone.

Per questo motivo è importante che il tuo sito web sia mobile-responsive ossia adatto all’utilizzo tramite smartphone.

L’ottimizzazione per mobile include vari aspetti importanti ossia:

  • Rendere veloce il caricamento del sito web
  • Avere un sito web fluido con contenuti adeguati
  • Permettere all’utente di orientarsi ottimamente sul sito web
  • Evitare che ci siano interruzioni o sfasamenti dei contenuti multimediali
  • Creare un sito web che abbia un design facile e ben strutturato

L’ottimizzazione del tuo sito web è cruciale anche per migliorare il posizionamento Google perché è legato all’esperienza dell’utente.

Inoltre è proprio Google ad enfatizzare questo aspetto. Dal maggio 2016, infatti, il nuovo algoritmo Google penalizza in “automatico” i siti web che non sono mobile-responsive.

Come Ottimizzare Sito Web per Dispositivi Mobile

Mobile SEO: Come Ottimizzare il tuo Sito per la SEO 😱

Prima di tutto è importante capire se il tuo sito web è mobile-responsive. In questa operazione ti aiuta Google che ha realizzato un tool gratuito per questo, chiamato Lighthouse.

E se il tuo sito web non è mobile-friendly?

Cosa fare se il tuo sito web non è responsive? Ecco qualche consiglio:

  • Tema Responsive: opta per un tema reattivo ossia che modifichi le dimensioni e i contenuti di ogni pagina in base al dispositivo da cui è visualizzato. WordPress ne offre tantissimi tra cui scegliere.Io ad esempio per amicidelweb.it utilizzo “Schema” che vedremo meglio dopo
  • Design intuitivo e semplice: il tuo sito web deve avere un design e una struttura semplice e intuitiva. Ricordati che sullo smartphone il sito web appare più piccolo e, quindi, è necessario che le informazioni siano ben visibili
  • Velocità: il tuo sito web è mobile-responsive anche quando si carica in modo veloce. Questa velocità dipende direttamente dalle dimensioni del tuo sito web. Per questo è importante rendere il tuo sito web più leggero
velocità sito web infografica
  • Struttura semplice: i contenuti e le risorse del tuo sito web devono essere disposti in modo semplice, immediato e intuitivo. Non inserire troppi link o menu. Tutte le informazioni devono essere visibili sin da subito
  • Ottimizzare le immagini: ogni immagine inserita sul tuo sito web deve essere ottimizzata. Potrai quindi ridimensionarle, eliminare quelle troppo pesanti, comprimere la qualità
  • Evita testi troppo lunghi oppure crea piccoli paragrafi con tanti spazi bianchi tra le frasi
  • Menu reattivi: i siti web visualizzati da mobile devono avere i menu reattivi ossia quelli che appaiono come widget. Questi menu mostrano tutte le funzionalità solo quando l’utente ci clicca su. Essi possono essere realizzati tramite plugin dedicati

Adottando questi consigli, quindi, riuscirai a rendere il tuo sito web mobile-friendly e a migliorare il posizionamento Google.

Velocità per il Posizionamento SEO su Google

citazioni seo google infografica

Come avrai già compreso, la velocità di caricamento del tuo sito web è un fattore decisivo quando si parla di posizionamento SEO su Google.

Potresti chiederti: perché è così importante?

Ci sono vari motivi:

  • La velocità nel caricamento del sito web rende migliore la navigazione degli utenti
  • Google, così come altri motori di ricerca, prediligono siti web veloci perché sanno che gli utenti che non vogliono perdere troppo tempo ad aspettare
  • I siti web veloci sono quelli più visti e consultati
  • La soglia di attenzione degli utenti è bassa quindi i siti web veloci sono quelli che rapiscono maggiormente gli utenti

Quindi il tuo sito web solo se sarà veloce, potrà essere ottimale per il SEO e per i motori di ricerca.

Come fare per rendere il tuo sito web veloce? Ecco qualche consiglio utile.

Importanza dell’Hosting

siteground perchè aprire blog

Quando si parla di velocità del sito web, bisogna partire proprio con l’Hosting. Cos’è?

È il server quindi lo spazio che ospita il tuo sito web.

L’Hosting perfetto è quello che garantisce sicurezza, ma anche velocità al tuo sito web.

A mio avviso, in base alle mia esperienza il miglior Hosting è SiteGround che offre vari pacchetti e funzionalità ideali per il tuo sito web.

Ogni pacchetto si adatterà benissimo al sito che vuoi realizzare e ti garantirà sicurezza, ma soprattutto velocità.

Tema leggero

La velocità di caricamento del tuo sito web dipende anche dal Tema: cos’è?

Il tema è il design del tuo sito web quindi l’aspetto e le funzionalità.

Per fare in modo che il sito web sia veloce è importante che questo tema sia anche leggero.

schema tema wordpress

Uno tra i migliori che ho provato è “Schema” disponibile in WordPress. Perché?

  • Caricamento veloce garantito
  • La velocità di caricamento può anche essere migliorata tramite una serie di Impostazioni
  • Design pulito e semplice
  • È compatibile con blog, ma anche con Woo-Commerce
  • Semplice da utilizzare: è presente un layout che ti aiuta ad attuare delle modifiche come eliminare / inserire pulsanti, modificare la barra laterale
  • Ha già un codice ottimizzato in ottica SEO
  • Facile da usare anche per chi è alle prime esperienze

Plugin di Cache

plugin per velocizzare sito wordpress

Altro elemento essenziale che può aiutarti nel rendere il tuo sito web veloce è un plugin di cache.

Di cosa si tratta?

I Plugin di Cache sono utili perché “istruiscono” il server, quindi l’Hosting, affinché i dati più ricercati siano memorizzati sulla RAM o sul disco.

Grazie a questa memorizzazione, quindi, i dati saranno recuperati in modo veloce perché saranno presi direttamente dalla cache.

La cache, quindi, migliora la velocità e anche l’esperienza degli utenti.

Su WordPress ci sono tantissimi Plugin di Cache tra cui poter scegliere. Eccone qualcuno:

  • WP Rocket: è un plugin a pagamento, ma molto facile da installare e configurare
  • WP Super Cache: è un plugin gratuito, realizzato da SiteGround cioè l’hosting di cui parlavo prima

Questi plugin non solo ti aiutano con la cache, ma ti permettono anche di comprimere il codice del tuo sito web rendendolo più veloce.

Contenuti Testuali e Multimediali

link building contenuti

Altro elemento che incide sul posizionamento del sito web è la quantità dei contenuti.

Cosa significa?

Indubbiamente il sito web deve essere ricco ed esaustivo per ciò che riguarda la tematica, ma attenzione.

La pesantezza del sito web dipende anche da quanti contenuti inserisci sia a livello testuale sia a livello multimediale.

Importante è eliminare tutto ciò che è ripetitivo o non porta traffico.

Altro consiglio è di ridimensionare le immagini e i file che risultano essere troppo pesanti per il sito web.

Contenuti

SEO Copywriting: Scrittura Contenuti Ottimizzati ( Tutorial 2024 )

All’inizio di questo articolo ti ho detto che il contenuto del tuo sito web da solo non basta per migliorare il posizionamento Google.

Questo è vero ma, indubbiamente, ciò che scrivi e come lo fai, fa la differenza.

Il tuo sito web, infatti, deve essere attinente alla query di ricerca e rispondere alle esigenze dell’utente.

Puoi anche inserire una serie di contenuti multimediali che migliorano l’esperienza dell’utente.

Come creare contenuti che possano aiutarti nella SEO e nel posizionamento nei motori di ricerca?

  • Pubblica contenuti di qualità, scegli le tematiche da approfondire e dai informazioni:
    • Chiare
    • Precise
    • Ben comprensibili
  • Contenuti aggiornati: affinché il tuo sito web venga visto, è importante che i contenuti al suo interno siano aggiornati e non obsoleti
  • Ripeti le keywords e le frasi associate: importante è che siano presenti in tutte le pagine
  • Comunica in modo accattivante: chi visualizza il sito web vuole essere “rapito”. Ecco perché è importante avere uno stile accattivante

Formattazione in ottica SEO

citazioni seo infografica

Un aspetto che assume rilevanza quando si parla di posizionamento SEO di un sito web è la parte della “Formattazione del Testo”.

Quando un utente naviga su un sito web, salta e non legge la maggior parte del testo

Quello che fa è cercare parole, frasi o elementi grafici che diano la risposta immediatamente.

Per formattare il testo in ottica SEO devi usare:

  • Grassetto sulle keywords e sugli aspetti importanti del testo per aumentare la leggibilità
  • Elenchi puntati: essi aiutano a sintetizzare le informazioni e a visualizzarle in modo rapido

Altro elemento importante è che il tuo sito web sia ricco di contenuti grafici. Essi saltano subito all’occhio.

Come inserirli ottimamente?

  • Immagini: ti consiglio di usare immagini realizzate da te e di ridimensionarle per il sito web. Infine inserisci una didascalia con le keywords
  • Video: puoi inserire una descrizione utilizzando le keywords. Esse aiuteranno a rendere visibile il tuo sito
  • Grafici, elenchi puntati e qualsiasi infografica: rafforzano il contenuto del tuo sito web e i suoi punti di forza. Inoltre rendono accattivante il sito web

Link Building per il Posizionamento SEO

perchè fare link building

Altro passaggio utile per migliorare posizionamento su Google è il Link Building: cos’è?

La Link Building è il processo che ti permette di ottenere dei link al tuo sito web da parte di siti web esterni.

Questi link sono chiamati backlink, esistono due tipologie di backlink:

  • Link DoFollow: un sito web si collega direttamente ad un altro sito web e li trasmette del valore, quindi aiuta a migliorare il posizionamento seo
  • Link NoFollow: si usano quando non si vuole trasmettere valore al sito web a cui si vuole linkare

Per il tuo sito web, soprattutto se è nuovo, devi puntare ai link DoFollow che quindi determinano un collegamento diretto col sito web autorevole.

Qual è il vantaggio?

backlinks

Se riesci ad ottenere dei backlink da siti web autorevoli e che hanno un alto posizionamento SEO, hai buone probabilità di godere della stessa autorevolezza e di posizionarti in alto nei motori di ricerca.

A questo punto la domanda sorge spontanea, come ottenere backlink da siti esterni di qualità?

Ecco qualche trucco:

  • Crea un dominio con all’interno la keywords principale e che attiri la curiosità di altri siti web
    • Ad esempio: posizionamentoseo.it o posizionamentogoogle.it
  • Rendi il tuo sito web popolare nell’ambito con contenuti validi
  • Utilizza le “Anchor Text” in modo adeguato, cioè aggiungendo una keyword nel link, come esempio “Recensione Siteground” è l’anchor text
  • Crea contenuti che attirano l’attenzione e che possano essere condivisi: ad esempio usa le infografiche
  • Utilizza i social network per pubblicare i tuoi contenuti
  • Guest Post: consiste nel pubblicare un articolo su un altro sito web quindi tu sarai un “ospite” di quel sito web. Scegli siti web popolari e autorevoli e pubblica dati innovativi

Migliora il CTR per salire nei risultati su Google

come aumentare ctr consigli

Altro fattore decisivo quando si parla di posizionamento SEO è il CTR. Cos’è?

CTR sta per “Click Trough Rate” ed indica la percentuale di click su un link ( Impressioni / Click *100 )  o ad esempio su un’articolo.

Il CTR, secondo molti, è legato alla SEO e al posizionamento nei motori di ricerca perché un sito più è cliccato, più è conosciuto e visualizzato.

A questo punto potresti chiederti: come si migliora il CTR?

Ecco qualche consiglio pratico:

  • Scegli accuratamente le keywords: se il tuo sito web contiene keywords rilevanti e a bassa competizione, le probabilità che venga visualizzato sono maggiori
  • Scrivi contenuti rilevanti per gli utenti: importante è saper cogliere l’attenzione dando informazioni autorevoli. I tuoi contenuti possono fare la differenza
  • Crea una Meta-descrizione efficace: deve avere un linguaggio potente ed esaustivo, deve contenere la risposta della query di ricerca degli utenti e, infine, contenere le keywords del tuo sito web
  • Il titolo e la keyword devono essere simili: l’utente tende a cliccare sui siti che hanno il titolo simile a ciò che hanno cercato
  • Titoli che attirano l’attenzione: per renderlo accattivante, secondo alcune ricerche, è utile inserire le parentesi, domande e numeri

Link Interni

citazioni seo infografica

Oltre ai backlink, anche utilizzare link interni al tuo sito web può migliorare il posizionamento Google.

I vantaggi per la SEO e il posizionamento sui motori di ricerca sono tanti:

  • Aumento del tempo di permanenza sul tuo sito web: quando sono presenti link interni, l’utente tende a trascorrere molto più tempo sul tuo sito web con vantaggi sul traffico
  • Maggiore curiosità: se inserisci link a diverse pagine simili, l’utente sarà curioso di scoprire di più riguardo all’argomento trattato
  • Indicizzazione: avere dei link che rimandano ad altre pagine già pubblicate, ti aiuta a migliorare l’indicizzazione del tuo sito web, infatti google scoprirà nuove pagine che probabilmente indicizzerà

Come inserire i link interni? Ecco qualche consiglio:

  • Anchor text: deve essere scritta in modo corretto, con linguaggio naturale e inserirsi correttamente nel testo. Deve quindi rappresentare un valore aggiunto al testo
  • Devono essere rilevanti per l’utente
  • Inserisci le keywords anche all’interno dell’anchor text
    • Esempio Link Interno: Se non hai ancora creato il tuo sito web o vuoi scoprire come funziona wordpress, ti consiglio di leggere l’articolo che ho pubblicato “Come creare Sito WordPress

Insomma poche regole, ma che permettono di utilizzare i link interni nel modo migliore per il SEO e per migliorare il posizionamento Google.

Riassunto: Come Migliorare il Posizionamento Google

seo citazione infografica pagine

Quindi ti starai chiedendo: come essere in prima posizione su Google o come migliorare la SEO su Google?

La cosa che devi tenere a mente è che il posizionamento SEO su Google si costruisce con costanza ma, a lungo andare, può darti ottimi risultati.

Quali sono gli aspetti importanti da considerare per il posizionamento Google di un sito?

Ecco i fondamentali:

  • SEO On-Page del sito: presta attenzione ad alcuni elementi del tuo sito web come il Tag Title, Meta Tag Description e l’URL. Se utilizzi WordPress, utilizza i plugin che possono aiutarti nell’ottimizzazione SEO
  • Importanza alle keywords: ti aiutano ad essere visibile nelle query di ricerca. Importante è sceglierle con consapevolezza: attua un’analisi di quelle più cercate sul web e utilizza quelle a bassa competizione per avere più risultati
  • Rendi il tuo sito web mobile-friendly: il tuo sito web deve essere leggero, veloce nel caricamento e adattarsi ottimamente anche alle ricerche fatte da smartphone
citazioni seo infografica blog amicidelweb
  • Punta alla velocità: un sito web veloce si posizionerà sicuramente meglio nella serp di Google.Attento al tema, all’Hosting e ai contenuti multimediali da inserire.
  • Contenuti: cerca di pubblicare contenuti aggiornati, autorevoli, veritieri e che possano catturare l’attenzione degli utenti. Punta su informazioni grafiche, immagini e video per rendere il tuo messaggio chiaro
  • Link Building: avere dei backlink è un ottimo modo per farsi conoscere da Google. Cerca siti web autorevoli per avviare collaborazioni come il Guest Post
  • CTR: cerca di ottenere più clic possibili puntando a contenuti di qualità e ad un’ottima presentazione
  • Link Interni: possono risaltare il tuo sito web e i contenuti

Se presterai attenzione e cura a tutti questi elementi, riuscirai a migliorare il posizionamento Google del tuo sito web.

Conclusione Come Migliorare il Posizionamento Google

come migliorare posizionamento google

Probabilmente ti sei chiesto spesso: come migliorare la SEO su Google? Oppure: come migliorare il posizionamento sui motori di ricerca?

Queste domande sono frequenti perché tutti vogliono migliorare il posizionamento su Google.

In questo articolo ti ho mostrato tutti i consigli e gli strumenti migliori.

Si tratta di operazioni e di strumenti a costo zero o che richiedono un piccolo investimento economico.

Se li seguirai, il successo sarà garantito!

Articoli Simili

Domande Frequenti

Come funziona il posizionamento su Google?

Google utilizza una serie di algoritmi per determinare quale sito web, dovrebbe essere nelle prime posizioni e si basa su alcuni fattori come ad esempio l’esperienza utente, tempo di permanenza di un utente su un sito web, la frequenza di rimbalzo ecc.

Come apparire tra i primi risultati su Google?

Per apparire tra i primi risultati su Google devi ottimizzare il tuo sito web, sia per la SEO on-page e off-page.Ad esempio fai Keywords Research, cura la struttura del tuo sito web, utilizza web hosting e CMS ottimizzati, crea ottimi ed originali contenuti, mantieni aggiornate le tue pagine, utilizza link interni. Crea una sezione blog e fai SEO Copywriting. Aggiungi annunci pubblicitari con Google Ads.

Quanto costa la posizione su Google?

La posizione su google è gratuita se si tratta di traffico organico, invece se preferisci optare per le campagne pay per click, ogni click che ottieni dovrai versare una certa somma a Google.Essendo che in questo caso stiamo parlando di annunci a pagamento.

CONDIVIDI COME MIGLIORARE IL POSIZIONAMENTO GOOGLE

Come migliorare il posizionamento?

Questionario

Ti è stato utile questo articolo?

Sending
User Review
5 (2 votes)

Lascia un commento

Utilizzando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati personali secondo la Privacy Policy del sito.

16 − quattro =